emule.it - Guida eMule
 
eMule.it > Guida Emule > Primi Passi

 

Leggende metropolitane
Elenco router equivalenti per configurazione. Cliccare per visualizzare.
     
     

Come per ogni programma di successo, anche per eMule scorrono in rete, su IRC o nei commenti dei file stessi, miracolose soluzioni per scaricare velocemente o luoghi comuni sul nostro amato eMule. Inutile dire che nel 99% dei casi sono invenzioni fantasiose frutto di mille passaparola, il cui unico effetto è quello di distorcere i fatti e disorientare i meno esperti. Abbiamo raccolto qui alcune di queste leggende, allo scopo di mettervi in guardia su quanto di vero in esse c'è.

Velocizzare eMule ABC.txt

Esiste dalla notte dei tempi, ed è facile trovare tra i commenti l'invito a scaricarla su eMule. Spesso viene modificato il nome, o integrato in altre guide, ma principalmente troverete sempre questi due punti:

1- Selezionate tutti i file condivisi con il tasto destro, scegliete priorità --> *release*, così facendo darete la possibilità agli altri di scaricare più velocemente e il vostro punteggio aumenterà permettendovi di connettervi più velocemente ai server, e di scalare le code
FALSO La modalità *release* serve solo per favorire la velocità di diffusione dei files rari. Mettere tutti i files in release è equivalente a tenerli tutti con priorità bassa. Non conta la priorità, ma le differenze di priorità, ed è per questo che la modalità consigliata è quella Automatica, in modo da lasciare ad eMule il compito di gestire in automatico la diffusione e la precedenza dei file in base a quante fonti volta per volta trova online.
Apriamo una piccola parentesi: il sistema di priorità di eMule permette a un file di avere una "storia" tale per cui la velocità di download da parte degli altri (intesa globalmente) è sempre uguale. eMule tenta automaticamente di compensare la diminuzione delle fonti disponibili con una maggiore reattività in coda. E' anche uno dei principali punti di forza di eMule: infatti si consiglia di tenere parecchi files in dowload contemporaneamente in modo da scaricare "10 files in 10 giorni". Certo, non sarà come scaricare un file al giorno, ma sulla lunga distanza, non cambia oggettivamente nulla. Per un ulteriore approfondimento sulle velocità di download, consultate qui sotto il punto eMule vs BitTorrent.
Tornando alla leggenda, i crediti non sono in nessun modo correlati con la connessione ai servers, la quale dipende esclusivamente dalla raggiungibilità del nostro PC dall'esterno.

2- Togliete i limiti di download e di upload in Opzioni --> Connessione, prima di fare questo assicuratevi di fare il wizard della vostra connessione cliccando su wizard e selezionate il vostro tipo di connessione.
FALSO Togliere il limite di upload, a meno di usare l'Upload Dinamico (USS), ha l'effetto contrario: si scarica di meno. Questo perchè la banda di Upload si satura velocemente (la grandissima maggioranza delle ADSL prevede una velocità di upload pari al massimo a un quinto della banda in download), per cui non riusciremo più a contattare le fonti nè a spedire in tempo breve i pacchetti di conferma di avvenuta ricezione per i files da noi richiesti. E' quindi fondamentale usare l'USS o impostare un corretto limite di Upload, come spiegato nella guida dei limiti.

Leech-Mod / Mod

Essendo il codice di eMule gratuitamente consultabile, sono nate negli anni centinaia di versioni modificate, cosiddette Mod. Di queste alcune sono riconosciute come Mod regolari, in quanto non violano le caratteristiche della versione ufficiale nè la licenza GNU, altre sono andate a formare la categoria delle leech-mod (mod-sanguisuga). Spesso nei soliti commenti dei file o sui vari forum, si elogiano le velocità di queste versioni.
FALSO Per quanto riguarda le Mod regolari, proprio per il fatto che seguono i principi e le specifiche tecniche della versione ufficiale, il loro uso non comporta benefici evidenti in termini di velocità, per cui con una Mod non vedrete la vostra velocità raddoppiare, ma avrete a disposizione solo una serie di opzioni aggiuntive, che contraddistinguono ogni mod rispetto alla versione ufficiale.
Capita che a volte alcune di queste opzioni vengano successivamente integrate nella versione ufficiale, qualora risultino innovative e utili alla gestione di eMule.
Diverso il discorso delle leech-mod, la cui filosofia è totalmente contraria a quella di eMule e del p2p in generale. Le loro caratteristiche principali sono: sistema dei crediti assente, possibilità di avere download ma con upload nullo, richiesta delle fonti in tempi brevissimi, spam attraverso il sistema dei Messaggi e infine il codice ignoto, che spesso è un lasciapassare per virus o malware in generale.
Quasi tutte le Mod regolari e la versione ufficiale bannano queste versioni cosiddette aggressive, per cui usandole non solo non andrete veloce, ma probabilmente il download scenderà a 0 in breve tempo. Ricordate che se nessuno avesse file in condivisione, eMule come oggi lo conosciamo non esisterebbe, per cui evitate assolutamente le leech-mod.

Scambio slot

Molte volte siamo invitati a mettere lo slot amico per accelerare il download.
FALSO L'utilità dello scambio slot si ha nel solo momento in cui si vuole diffondere un file, meglio se di piccole dimensioni, o comunque nel caso in cui chi ve lo chiede vi restituisca il favore, concedendovi a sua volta lo slot. Concedere lo slot a "caso" è controproducente, perchè si accumulano crediti verso una sola persona piuttosto che verso tanti e nel peggiore dei casi si rischia che l'utente "beneficiato" finito di scaricare il file lo tolga dalla condivisione creando un danno a tutti gli altri client interessati a scaricare quel file.

BitTorrent VS eMule

Sono i due programmi p2p più famosi e diffusi al mondo, e per questo spesso messi a confronto. L'affermazione classica è "BitTorrent è più veloce di eMule!!".
FALSO/VERO Per chi li ha provati, effettivamente potrebbe essere portato a pensare che Torrent sia più veloce, ed in parte è vero. BitTorrent è stato creato per massimizzare la velocità di diffusione di un file, e non utilizza il classico sistema dei crediti di eMule, per cui un file torrent in download tenterà sempre di completarsi occupando il massimo della banda disponibile.
La differenza principale è nel fine perseguito e nelle modalità di ultizzo, rendendo un confronto fra i due programmi quasi vano. In BitTorrent si da precedenza alla diffusione di un singolo file, mentre in eMule alla condivisione di molti file. Raramente sentirete di qualcuno che condivide con BitTorrent centinaia di files: non è assolutamente strano invece sentire di qualcuno che condivida 500 files con eMule. Grazie a ciò, su eMule troverete un numero di files ben maggiore di quelli presenti su BitTorrent, sia nuovi che datati, e una serie di vantaggi tra cui la possibilità di fare le ricerche dei files direttamente in eMule senza doversi appoggiare ad un motore di ricerca sul web.
Quel che conta in eMule non è scaricare un file velocemente, ma riuscire a trovarlo! Se poi per scaricarlo è necessario aspettare più tempo non importa, alla fine dei conti l'obiettivo è raggiunto: ottenere quello che volevamo.

Kad e anonimato in eMule

Molti pensano che collegarsi solo alla rete Kad è sinonimo di anonimato, e quindi di maggiore sicurezza.
FALSO La rete Kad a differenza della rete eD2K è una rete serverless, cioè priva di una struttura centrale. Questo potrebbe far pensare che non ci sia un punto centrale di raccolta informazioni, ma la realtà è diversa. Intanto neanche i servers (almeno quelli "fidati") raccolgono alcun dato nè salvano nessun log circa le connessioni che ricevono dagli utenti: inoltre, la rete Kad è anch'essa una rete composta da tanti nodi collegati tra loro, su cui transitano tutte le informazioni degli utenti collegati, per cui tutte le informazioni sensibili come l' IP o l'Hash dei file continuano ad essere visibili.
Se così non fosse nessuno riuscirebbe a scambiare alcun dato!
La verità è che su eMule l'anonimato semplicemente non esiste e mai esisterà, perchè per garantire l'anonimato sarebbe necessario implementare un sistema di cifratura oppure usare un server proxy.
Il primo sistema comporterebbe un overhead (cioè una quantità di banda da riservare a tal compito) per il network tale da far decadere notevolmente le prestazioni, mentre l'uso dei server proxy è sconsigliato e in realtà non fattibile, dato che non esiste nessun server proxy in grado di reggere il traffico generato da tutti gli utenti di eMule senza pregiudicarne le prestazioni, a meno di pagare profumatamente un servizio del genere.
Esistono tuttavia in rete alcuni programmi di p2p simili ad eMule e pensati proprio per garantire l'anonimato, ma tutti hanno ancora grossi limiti e purtroppo molti di questi progetti son morti pochi mesi dopo la loro nascita.

Tele2/TeleT4 e MorphXT

In seguito all'adozione da parte di Tele2/TeleTu di tecniche atte ad ostacolare il traffico p2p, sono iniziate a circolare in rete guide e consigli su come aggirare il filtraggio. Una di questa invitava ad installare la nota mod eMule MorphXT assicurando che avrebbe risolto ogni problema.
FALSO Non esiste NESSUNA mod capace di by-passare i filtri dei gestori.
L'unica contromisura di cui dispongono le mod esattamente come la versione ufficiale, è l' offuscamento del protocollo che tuttavia si è rilevato inefficace di fronte le tecniche avanzate (Deep Packet Inspection) adottate dai provider per intercettare il traffico p2p.
Se volete comunque provare ad aggirare il filtraggio l'unica configurazione possibile consiste nell'attivare l'offuscamento e abilitare anche la casellina Permetti solo connessioni offuscate. Purtroppo non esistono altri trucchetti nella configurazione, quindi se non notate miglioramenti allora rassegnatevi o a scaricare nelle ore notturne oppure a cambiare gestore.
Ricordate però che spesso la causa di un basso download o di un ID basso non è imputabile al proprio gestore, ma ad un uso scorretto del proprio eMule: è sufficiente in questo caso farsi un esame di coscienza e verificare di aver seguito alla lettera la pagina dei consigli

Speeder XP - eMule Speed Booster - eMule Acceleration Patch

Questi programmini garantiscono che installandoli si riesce a regolare e aumentare a piacere la velocità di download.
FALSO Questi programmini non solo non aumentano di un solo Kb/s la propria velocità, ma quasi sempre richiedono in fase di installazione l'inserimento di un codice, ottenibile ovviamente a pagamento.
Tali programmi alterano il normale funzionamento del sistema operativo facendo credere al computer che il tempo passi più lentamente. In questo modo eMule vede passare più byte nello stesso intervallo di tempo e quindi segna delle velocità di download e upload più alte, ma ovviamente false.
E' come taroccare il contachilometri della macchina per fargli segnare una velocità più alta di quella vera.
Inoltre spesso costringono il processore a lavorare al massimo, e una CPU costretta a lavorare sotto stress per un numero di ore prolungate ha vita breve e rende il sistema operativo instabile.
Infine la velocità di download non può aumentare a piacere sia perchè dipende dalla nostra particolare connessione e dalla nostra capacità di download (figuratevi se il vostro gestore si fa "fregare" da un programmino), sia perchè il download dipende esclusivamente dalle fonti che ci fanno scaricare. Se ad esempio una fonte apre uno slot di 5 KB/s e installiamo l'acceleratore sul nostro PC, quella fonte continua ad inviarci 5KB/s e non avrebbe motivo di fare diversamente. Ricordate che non è il vostro eMule a decidere a quale velocità scaricare da una fonte, ma è quella fonte che decide quanti KB/s inviarvi, quindi qualsiasi tentativo di modificare il vostro eMule sarà vano visto che non influisce sulle fonti.

Patch per aumentare le connessioni parziali

Modificando il numero di connessioni parziali su Windows, si riesce a scaricare più velocemente.
FALSO Può capitare di visualizzare nel registro eventi di Windows questo messaggio: "EventID 4226: TCP/IP ha raggiunto il limite di sicurezza imposto al numero di connessioni TCP simultanee".
Questo avviso è il risultato delle limitazioni introdotte su Windows XP SP2 e adottate anche su Windows Vista. Tali limitazioni sono un'efficace difesa contro virus e worm generici che tentano di diffondersi aprendo contemporaneamente tante connessioni verso IP casuali. Purtroppo è anche un piccolissimo inconveniente per eMule e i programmi di p2p in generale che sfruttano proprio il meccanismo delle tante connessioni aperte verso diversi IP.
Tuttavia questo avviene solo in precise circostanze, ma nel restante tempo eMule è in grado di funzionare perfettamente e non subisce nessun rallentamento.
Generalmente la limitazione sul numero di connessioni parziali aperte si presenta in fase di avvio, cioè nei primi minuti in cui eMule tenta di contattare tutte le fonti aprendo tante connessioni.
In definitiva l'unica controindicazione che si ha è un leggero rallentamento nella ricerca fonti in fase di avvio perchè le richieste vengono accodate nel momento in cui scatta la limitazione.
Modificare questo valore attraverso patch o alterando la voce "N. massimo connessioni parziali aperte" in Opzioni --> Opzioni Avanzate comporta solo una minore difesa contro eventuali virus, e nessun vantaggio in termini di velocità di download per eMule. E' vero che senza quella limitazione eMule potrebbe contattare più velocemente le fonti, ma si entrerebbe comunque nella coda della fonte, e questo è un vincolo che non dipende nè da noi nè da Windows.
A cosa serve contattare velocemente le fonti se poi c'è da fare la coda ?

Scaricare crediti - Furto d'identità

E' possibile trovare stesso attraverso eMule dei files clients.met alterati da scaricare e sostituire al proprio file in modo da aumentare i crediti a disposizione, oppure scaricare i file "Preferences.dat" e "Cryptkey.dat" per impersonare altre identità e sfruttare i loro crediti.
FALSO Anche questa è l'ennesima invenzione, totalmente priva di fondamenta. Come spiegato nella guida dei crediti, i crediti non sono nel nostro PC, ma sono salvati nel files clients.met degli utenti da cui scarichiamo; ne conviene che nel nostro file sono conservate le informazioni sugli utenti a cui dobbiamo dei crediti.
E' ovvio che qualsiasi tentativo di cambiare o alterare il nostro file non si ripercuota sui nostri crediti; comunque essendo il file protetto un eventuale tentativo di alterazione porterebbe inesorabilmente alla corruzione dello stesso, con conseguente necessità di cancellarlo e con conseguente perdita di tutti i crediti da riconoscere alle varie fonti.
Anche la tecnica di rubare l'identità è assolutamente da evitare, perchè ogni utente che installa eMule genera automaticamente un codice univoco che lo identifica nella rete, il famoso userhash, ed eMule usa una tecnica di protezione che esclude dalla rete due utenti con uguale userhash. Rubando l'identità di un altro utente ogni volta che entrambi vi troverete a richiedere dei files ad una stessa fonte, come mostrato in figura, essa vi bannerà e non potrete più scaricare nessun files da quella fonte:

leggende_001.png

Non esiste quindi nessun modo per fare i "furbi": l'unico "sistema" per usare meglio eMule è seguire la pagina dei consigli.

eMule a pagamento

Spesso alcuni utenti lamentano di aver dovuto chiamare un numero a pagamento per richiedere il codice necessario ad attivare eMule.
FALSO eMule è e resterà un progetto totalmente gratuito, neanche un centesimo è richiesto per scaricarlo o usarlo. Purtroppo sono sorti negli anni numerosi siti che tentano di approfittare degli utenti ignari e vendere loro una versione a pagamento, spesso adescando gli utenti attraverso banner e annunci pubblicitari di Google Adsense che vengono inseriti in altri siti. Sono solo una regolare truffa di cui i webmaster che ospitano tali annunci non sono purtroppo direttamente responsabili.
L'unica versione ufficiale è scaricabile da questo indirizzo, per cui diffidate sempre da qualsiasi sito che offre un link per il download di eMule diverso dal link ufficiale.

Download dai server

Molti credono che i files risiedono sui servers, e quindi senza connettersi ai servers non si riesca a scaricare.
FALSO Nessun file è presente sui servers!
I server hanno il solo compito di lavorare come un "motore di ricerca", cioè si occupano di catalogare tutte le fonti collegate ai servers e i rispettivi files che vengono da queste condivisi attraverso la cartella Incoming o nelle cartelle condivise. Una volta che è stata inoltrata una richiesta di download (indicata con il numero 1 nella figura), il server si preoccupa solo di fornirci (numero 2) l'elenco delle fonti che condividono il file richiesto, ma sarà poi compito del nostro eMule contattare quelle fonti (numero 3) e chiedere loro il download del determinato file, che verrà quindi inviato (numero 4).

leggende_002.png

I servers svolgono quindi la sola funzione di intermediari, ma lo scambio dei files avviene senza la collaborazione dei server ed è totalmente fuori dal loro controllo.
Inoltre esistono altri due mezzi per recuperare l'elenco delle fonti: lo scambio fonti e la rete Kad.

leggende_003.png

Guardando la figura risulta chiaro che anche quelle fonti che non sono connesse direttamente ai servers, possono contattare altre fonti sfruttando la connessione alla rete KAD e usando lo scambio fonti.
Resta comunque valido il suggerimento di connettere, se possibile, entrambe le reti, cioè eD2K e Kad (lo scambio fonti è attivo in automatico), in modo da sfruttare le potenzialità di entrambe e aumentare sia la velocità di ricerca che il numero delle fonti.

Copyright eMule.it
2004-2017
Google
 
Web eMule.it
Torna Su