emule.it - Guida eMule
 
eMule.it > Guida Emule > Guide

 

L'ADSL: impianto e filtri
Elenco router equivalenti per configurazione. Cliccare per visualizzare.
     
     

ATTENZIONE: la maggior parte degli abbonati ad ADSL installa solamente il filtro adsl fornito con il modem ed ha problemi con la sua ADSL. Leggete nel seguito perchè.

Se siete curiosi di sapere come funziona l'ADSL potete leggervi la prima parte: L'ADSL: che cos'è

Per funzionare a dovere l'impianto di casa deve impedire al segnale adsl di arrivare dentro i telefoni, altrimenti le alte frequenze dell'adsl creano una infinità di disturbi che si sommano al segnale buono, lo degradano (abbassano il rapporto segnale/rumore), e possono farvi cadere la linea internet o perfino impedire al modem di collegarsi.

Per effettuare tale separazione si possono usare i TANTI filtri (microfiltri) ADSL oppure UNO splitter.

Per l ’ADSL si può scegliere infatti fra 2 diverse soluzioni d'impianto:

Impianto ADSL Vantaggi
Svantaggi
A microfiltri
(filtri distribuiti, g.lite)
È di facile installazione
È possibile collegare a qualsiasi presa telefonica dotata di filtro sia il modem o router ADSL sia un altro apparecchio telefonico
Deve essere installato un filtro per ogni apparecchio telefonico collegato all'impianto
Può essere utilizzato solo per impianti "semplici"
Con splitter
(Filtro unico)
Può essere impiegato anche in presenza di centralini, intercomunicanti o smart box.
Necessita di un unico filtro per tutto l'impianto
Richiede l'intervento di un tecnico Telecom

Nota: Se avete una linea ISDN il provider con cui vi abbonate chiederà a Telecom di inviare un suo tecnico per installare gratuitamente una nuova linea (senza numero telefonico) che funzionerà esclusivamente con l'ADSL, in aggiunta a quello già in dotazione per la linea ISDN. Su questa linea solo dati non pagherete canone.I (MICRO)FILTRI ADSL

Questa soluzione va scelta solo se nella sede non sono presenti centralini, intercomunicanti, smart box,  sistemi di teleallarme,  telesoccorso  e  telecontrollo  o  altri prodotti/servizi  che utilizzano  in generale  l'impianto  telefonico (es. antifurto). Il microfiltro (detto comunemente filtro) è un dispositivo che blocca il segnale adsl evitando che entri negli apparecchi che non lo possono utilizzare (tecnicamente: un passa basso che filtra tutti i segnali con frequenza superiore a 25 KHz).
Per questo motivo il microfiltro dovrà essere installato in ogni presa telefonica alla quale siano collegati dei dispositivi telefonici, come telefono, fax o modem 56K (al massimo un filtro per ogni presa !!).
Un filtro adsl normalmente ha due uscite una per il telefono e una per l'adsl: sull'uscita telefonica elimina il segnale adsl mentre lascia passare tutto il segnale telefonico verso l'uscita contrassegnata con "adsl", alla quale potete collegare se vi serve il modem/router (per l'adsl è come se il filtro non ci fosse).
Voi dovete preoccuparvi solo dei filtri sui telefoni e fax: il modem o router del vostro computer ha poi al suo interno un altro filtro di funzionamento opposto (un passa alto) che elimina la voce e i segnali analogici che non gli servono.

Se non vengono installati i filtri su tutte le apparecchiature collegate alle prese telefoniche è possibile che si verifichino i seguenti malfunzionamenti:
- continue disconnessioni dal servizio ADSL
- fruscii e disturbi durante la comunicazione telefonica.Uno schema che mostra il funzionamento di un sistema con microfiltri è il seguente: la linea telefonica entra in casa, ogni apparecchio collegato alla linea ha il suo filtro, il modem/router del computer è collegato o direttamente ad una presa nel muro, oppure all'uscita marchiata adsl del filtro su quella presa (se alla stessa è collegato anche un telefono o fax)

adsl impianto

Filtri tripolari: I modelli di filtro mostrati di seguito si utilizzano quando la presa a muro è di tipo tripolare e consentono di collegare alla stessa presa telefonica sia il dispositivo ADSL che quello telefonico.
Normalmente si utilizza il Modello A perchè il cavetto del dispositivo telefonico termina con una spina tripolare; il Modello B quando esso termina con un Jack RJ.

Filtro tripolare con presa tripolare e uscita RJ - 11 (Modello A) Filtro tripolare con doppia uscita RJ-11
(Modello B)
adsl impianto adsl impianto

Filtro RJ: Questo modello di filtro dispone di un Jack RJ-11 per il collegamento alla linea telefonica e di due uscite RJ-11. Si utilizza se si desidera collegare a una presa a muro RJ-11 sia un dispositivo ADSL che uno telefonico. Anche in questo caso il cavetto del telefono deve terminare con un Jack RJ-11.
È possibile collegare questo filtro sull'uscita ADSL del modello A qui sopra per collegare telefono + fax (+adsl se necessario) alla stessa presa sul muro.

adsl impianto

Filtro RJ semplice: È probabilmente il più utilizzato. Dispone di un spina RJ-11 per il collegamento alla presa telefonica e di una presa RJ-11 per il collegamento al dispositivo telefonico.
Si utilizza se la presa a muro è di tipo RJ-11, ma anche se nella presa telefonica avete già una spina tripolare (Vedi figura sotto a destra).

Filtro RJ semplice con uscita RJ-11   Spina telefonica tripolare con uscita RJ-11
adsl impianto   adsl impianto

Lo Splitter ADSL

Qualora sulla linea telefonica siano installati centralini intercomunicanti, smart box, apparecchi di teleallarme, telesoccorso o altri sistemi di questo tipo, è necessario installare un unico filtro, detto splitter, a monte dell'impianto telefonico tradizionale.
È anche opportuno utilizzarlo quando ci sono molti telefoni/fax, se i cavi dentro casa sono molto vecchi, se l'abitazione o azienda è molto estesa e se si hanno problemi di collegamento con adsl2+ (che è più sensibile ai disturbi).

Uno splitter è sostanzialmente un filtro adsl più potente (tecnicamente: un passa basso di ordine superiore) e adatto a pilotare tutti i telefoni e fax che possiate possedere in casa o in azienda.
Il suo costo è abbastanza elevato (come una decina di microfiltri, circa 100€) dato che normalmente viene installato dal personale Telecom dentro casa vostra a monte della prima borchia dell'impianto telefonico.
Se volete uno splitter dovete segnalare la presenza del "centralino" al vostro provider al momento della stipula del contratto adsl in modo che siano loro ad accordarsi con telecom per l'installazione (che verrà comunque fatturata a voi).

Se viene installato uno splitter devono essere rimossi tutti i microfiltri dalle prese di casa.

Lo splitter separa il segnale analogico da quello ADSL, in 2 flussi distinti: il primo viene inviato agli apparecchi telefonici mediante i cavi già esistenti e il secondo al dispositivo ADSL mediante un nuovo cavo che va dallo splitter al modem/router del PC che si collega ad internet.

La versatilità dell'impianto risulta ridotta, poiché la linea ADSL non arriverà più in tutti gli ambienti in cui c'è il telefono però non è più necessario dotare tutte le prese telefoniche di microfiltri.

L'utilizzo dello splitter garantisce inoltre una maggiore qualità della linea, in quanto evita che il segnale ad alta frequenza passi per tutte le derivazioni e le prese dell'abitazione.

Uno schema che mostra il funzionamento di un sistema con splitter è il seguente:

la linea telefonica entra in casa e raggiunge lo splitter. Da esso escono due cavi: uno è del vecchio impianto telefonico e raggiunge tutte le prese telefoniche esistenti, l'altro è il nuovo cavo solo dati che va al modem del computer.

adsl impianto
Copyright eMule.it
2004-2017
Google
 
Web eMule.it
Torna Su